SPAZIO PER COMUNICAZIONI

Shop

Mommotti 115 SF

Un “bocconcino prelibato”

  • Jerk minnow slow floating.
  • Struttura ABS – Lunghezza: 115 mm – Peso: 12 g.
  • Sfere interne mobili per un lancio molto lungo.
  • Armatura passante e ancorette super sharp 2X, n°2 #6.
  • Profondità di nuoto: 30-60 cm.
  • Occhi olografici in 3D.
    Testato in vasca prima della commercializzazione.
  • Nuoto sinuoso ed irresistibile con flash e massimo controllo della jerkata.
  • Grande precisione e stabilità nel lancio, anche controvento, grazie al suo bilanciamento.
  • Catturante per un gran numero di predatori.
  • Dotato di Baricentro Dinamico (D.C.G.).

17,40

Svuota
SKU: N/A Category:

Descrizione

Il Mommotti 115SF è un jerk di ultima generazione con azione slow floating nella pausa, questo permette di sfruttare al massimo la “strike zone”, restando in semi sospensione per un tempo prestabilito prima di ripartire in risalita, attira la curiosità del predatore che ne calcola i tempi anticipando e forzandone il suo attacco. Il segreto del suo grande potere attrattivo che lo ha reso uno dei jerk più famosi al mondo nell’ambito marino, consiste proprio nel calcolo di questi tempi d’azione. Tutta la progettazione dell’esca è stata ristudiata per la versione fresh water.
E’ l’esemplare più piccolo della serie Mommotti. Il nuoto sinuoso che contraddistingue i modelli di taglia superiore, sembra trovare una perfetta realizzazione con le sue dimensioni ridotte.
Il Mommotti 115 SF ha una “marcia in più” grazie ad un particolare costruttivo interno che non hanno gli altri modelli della serie e che abbiamo chiamato Baricentro Dinamico o in sigla DCG (Dynamic Centre of Gravity).

Baricentro Dinamico (D.C.G.)

Il DCG è un sistema interno, chiamato Baricentro Dinamico, in sigla D.C.G. (Dynamic Centre of Gravity), che fondamentalmente permette al Mommotti 115 SF di fare jerkate più accentuate rispetto al solito. In pratica con il DCG le sfere mobili interne, che normalmente risultano bloccate in uno spazio molto ristretto quando l’artificiale sta nuotando, sono libere di muoversi in uno spazio maggiore e il loro spostamento all’indietro durante le jerkate crea una maggiore instabilità dell’assetto dell’artificiale che in questo modo fa sbandate più ampie.

Video

Disponibilità

Scroll to top